I nostri scopi sono:

  • Sostenere la ricerca scientifica nelle malattie tumorali del sangue come leucemie, linfomi e mielomi e nelle malattie della coagulazione e delle piastrine.

Nel partecipare al progresso della ricerca scientifica l’obiettivo principale della Fondazione Progetto Ematologia consiste nella costituzione di un centro per la Ricerca Avanzata in ematologia. Per questo nel 2010, in occasione della ristrutturazione di Palazzo Baggio Giustiniani, sono state inaugurate la nuova sede della Fondazione e il Centro per la Ricerca Avanzata costituito da: – il Laboratorio di Biologia Molecolare e Colture Cellulari dove si sviluppa lo studio dei geni e delle caratteristiche delle proteine che causano le malattie del sangue e si stanno mettendo a punto processi di manipolazione ed espansione di cellule specifiche per la cura delle malattie ematologiche; – il Laboratorio di Terapie Cellulari Avanzate (una delle quattro cell factory pianificate dalla Regione Veneto con il compito di sviluppare nuove terapie principalmente in ambito ematologico) dove le cellule dei pazienti o dei donatori verranno manipolate per renderle capaci di combattere direttamente la malattia tumorale e di migliorare i risultati del trapianto di midollo osseo e di cellule staminali. Dall’aprile 2013 il Centro per la Ricerca Avanzata comprende anche il nuovo –  Laboratorio di Selezione e Manipolazione Cellulare pe la cura delle malattie ematologiche, uno dei pochi centri in Italia in grado di identificare e selezionare specifiche popolazioni cellulari che si desiderano trapiantare o  eliminare cellule che potrebbero rivelarsi dannose per il ricevente.

  • Affiancare il Reparto di Ematologia dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza nella ricerca e nell’’assistenza

In riferimento all’assistenza sanitaria l’istituzione della Fondazione Progetto Ematologia si innesta nel processo di sviluppo dell’attività di ricerca scientifica e di integrazione dell’assistenza svolta dal Reparto di Ematologia dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza e si prefigge lo scopo di dare continuità e maggiori potenzialità di sviluppo ai progetti già in atto presso il reparto stesso, nonché di promuovere e sostenere progetti propri.

  • Aumentare il numero dei pazienti che possono guarire e migliorare le cure dei malati attraverso i risultati della ricerca

La Fondazione Progetto Ematologia opera affinché le conoscenze scientifiche possano tradursi in un immediato miglioramento nella cura e nell’assistenza dei malati. Un importante campo di ricerca con immediata applicazione alle cure dei tumori ematologici (leucemie, linfomi e mielomi) è infatti rappresentato da tutto il settore della biologia molecolare e delle terapie cellulari avanzate, settori che la Fondazione Progetto Ematologia ha stimolato finanziando la creazione del Centro per la Ricerca Avanzata istituito presso Palazzo Baggio Giustiniani.

  • Migliorare la qualità di vita dei pazienti

La presenza, fra i soci fondatori della Fondazione Progetto Ematologia, dell’Ulss n.6 di Vicenza e di tre Associazioni di volontariato (AViLL-AIL, AVEC e ALT) attive in vari ambiti ematologici, rappresenta un presupposto importante per lo sviluppo dell’attività di integrazione dell’assistenza  della FPE, che offre un’attività di potenziamento dei programmi svolti dal Reparto di Ematologia dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza, e una garanzia per lo sviluppo a medio-lungo termine di azioni programmate.

Scarica la brochure informativa della fondazione