GEV 19-21 novembre 2014VI° EDIZIONE GIORNATE EMATOLOGICHE VICENTINE

e II° WORKSHOP DI EMATOLOGIA NON ONCOLOGICA

Vicenza, 19-21 novembre 2014 Palazzo Bonin-Longare

Per iscriverti: http://www.congrego.it/congressi/19-nov-2014/index.php

Scarica il Programma completo dell’evento

 

La VI^ Edizione delle Giornate Ematologiche Vicentine, organizzata dalla Fondazione Progetto Ematologia in  collaborazione con il nostro Ospedale, precede immediatamente il II° Workshop Nazionale di Ematologia non  oncologica. L’organizzazione congiunta dei due eventi intende offrire ai partecipanti un aggiornamento di tipo  educazionale ad ampio spettro, volto a favorire l’applicazione più appropriata delle nuove conoscenze.

 La faculty comprende i maggiori esperti nazionali in entrambe le parti dell’evento. Nella prima si  affronteranno sia gli aspetti emergenti delle malattie neoplastiche del sangue (come i linfomi, il mieloma, le  sindromi mielodisplastiche, la leucemia acuta mieloide) che malattie benigne quali l’emoglobinuria  parossistica notturna, le microangiopatie trombotiche e molteplici aspetti di medicina trasfusionale. Nel  Workshop Nazionale di Ematologia non oncologica troveranno approfondimento le principali patologie non  neoplastiche che caratterizzano la nostra disciplina. Nel simposio di apertura verrà evidenziata da parte di  autorevoli rappresentanti delle maggiori Società Scientifiche nazionali ed internazionali l’importanza di questo  settore all’interno delle strutture ematologiche e la necessità di una mirata formazione professionale. I temi  affrontati comprenderanno le sindromi mieloproliferative croniche – area contigua all’oncoematologia ma da  essa ben separata per la peculiare storia naturale – le novità in tema di emostasi e trombosi,  le sindromi  talassemiche, le anemie falciformi ed emolitiche, l’autoimmunità in ematologia.

A vent’anni dal primo trapianto di midollo osseo effettuato presso la Divisione di Ematologia di Vicenza ho il piacere di invitarvi ad un ricevimento aperto alla cittadinanza durante il quale – assieme ad alcuni miei collaboratori – riassumerò l’attività ematologica vicentina e le strategie future per mantenerla all’avanguardia. Il Prof. Andrea Bacigalupo, indiscussa autorità internazionale in merito, svolgerà una lettura magistrale che ripercorrerà la storia del trapianto di midollo in Italia e le prospettive future.